SCACCHI - Università della Terza età
1836
page-template-default,page,page-id-1836,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.6,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
image_pdfimage_print

IL GIOCO DEGLI SCACCHI

Docente: N. Beltrami

XXXXXX

Contributo:  90 euro

 

Il gioco degli scacchi è conosciuto già dai tempi dei Caldei, dei Fenici e degli Egizi, anche se non nella forma attuale. E’ un gioco bellissimo, molto appassionante, che ha ispirato poeti, artisti e studiosi. E’ stato definito uno sport, un’arte e una scienza. Volendo raccogliere tutto quanto è stato scritto e si continua a scrivere sugli scacchi, occorrerebbe una biblioteca. L’apprendimento del gioco è giudicato molto formativo per i giovani in età scolare e prescolare. Ricerche recenti hanno dimostrato che anche gli anziani traggono benefici da questa “ginnastica mentale”, perché aiuta a prevenire quelle malattie tipiche dell’invecchiamento cerebrale.